Calciomercato Inter: chi è Rafinha

Altro acquisto per l’Inter, che neanche ventiquattro ore dopo il pareggio contro la Roma ufficializza il secondo colpo del calciomercato invernale. Dal Barcellona arriva Rafael Alcantara, per tutti Rafinha, fratello minore di Thiago, centrocampista del Bayern Monaco.

È lui la risposta di Sabatini e Ausilio alla richiesta di Spalletti, che adesso può contare su un validissimo rinforzo capace di giocare sia in mediana che come trequartista centrale. Il calciatore è stato acquistato in prestito gratuito fino al 30 giugno del 2018, anche se l’Inter, entro quella data, potrà riscattarlo per 35 milioni di euro (più 3 di bonus).

Calciomercato Inter, arriva Rafinha

Quella di Rafinha è una famiglia nota nel mondo dello sport: suo padre Mazinho, a inizio anni Novanta, ha giocato in Italia con Lecce e Fiorentina, sua madre Valéria era una pallavolista, suo cugino Rodrigo gioca attualmente nel Valencia. Del già citato fratello Thiago, Rafinha ha preso le caratteristiche ma non la nazionalità. Mentre Thiago ha scelto la Spagna, lui ha infatti optato per il Brasile (è nato a San Paolo) nonostante varie presenze con la nazionale giovanile spagnola. Con la maglia verdeoro ha giocato due amichevoli nel settembre del 2015, esordendo contro il Costa Rica e realizzando la sua prima rete contro gli Stati Uniti.

A livello di club, Rafinha – classe ’93 – ha finora vestito le maglie di Barcellona e Celta Vigo. Con i blaugrana ha esordito tra i professionisti a fine 2011, dopo sei anni nelle formazioni giovanili, mentre a Vigo è rimasto solo una stagione (32 presenze e 4 gol nel 2013-14), voluto in prestito dall’allora allenatore Luis Enrique. È stato lo stesso tecnico asturiano a confermarlo nella rosa del Barça nelle tre stagioni successive, un periodo nel quale il giocatore ha disputato 78 partite (11 reti) nonostante la rottura del crociato causata da uno scontro con Nainggolan, in un Roma-Barcellona del settembre 2015, e la lesione del menisco nell’aprile 2017 che lo ha costretto a quasi nove mesi di stop, proprio nel momento in cui Luis Enrique lo aveva promosso mezzala titolare del suo nuovo centrocampo a rombo.

Le caratteristiche tecniche di Rafinha

Rafinha è un regista mancino, bravo specialmente nei passaggi e nei dribbling. Il suo ruolo preferito è quello di interno, ma come abbiamo scritto prima può giocare anche sulla trequarti. Pur avendo caratteristiche diverse da Candreva, potrebbe essere utilizzato da Spalletti pure come esterno destro. Nella rosa dell’Inter non c’è un giocatore simile a lui, allargando il discorso alla Serie A potremmo paragonarlo al napoletano Piotr Zielinski.

Paolo Gaetano Franzino

Nato a Roma nel 1993, laureato in Scienze della Comunicazione nel 2015. Scrivo di calcio internazionale su “Fox Sports”, di calcio regionale su “Il Calcio di Max” e di calcio in generale su “Parola al calcio”.