I cinque migliori Roma-Milan degli ultimi anni

Roma-Milan sarà la partita più importante della 26° giornata della Serie A. La gara dell’Olimpico, il cui fischio d’inizio è fissato per domenica alle 20.45, metterà di fronte i giallorossi di Di Francesco, reduci dal ko contro lo Shakhtar, e i rossoneri di Gattuso, decisamente rinati con l’ex centrocampista in panchina.

Il Milan non ha mai perso negli ultimi undici incontri tra campionato, Coppa Italia ed Europa League. La Roma viene dalle vittorie con Verona, Benevento e Udinese, un trittico di successi che si è bruscamente fermato in Ucraina. Per questo il posticipo del prossimo turno di Serie A diventa fondamentale per il prosieguo della stagione, con entrambe le squadre in lotta per la qualificazione in Champions League (anche se il Milan ha al momento otto punti di ritardo rispetto alla Lazio quarta in classifica).

In passato, però, la sfida è valsa anche per lo Scudetto, come nella stagione 2003-04, quando le due formazioni si diedero battaglia fino alle battute finali del campionato, poi vinto dai rossoneri. Proprio da lì iniziamo il nostro viaggio nel tempo, con i cinque migliori Roma-Milan degli ultimi anni.

Roma-Milan 1-2, 6 gennaio 2004

Terzultima giornata del girone d’andata: la Roma è prima, il Milan a -6 con una gara da recuperare. I rossoneri non possono sbagliare e riescono ad espugnare l’Olimpico con una doppietta di Shevchenko, bravo a battere Pelizzoli con la collaborazione di Seedorf prima e Rui Costa poi. Non basta ai giallorossi il provvisorio pareggio di Cassano, su assist di Mancini. Nella seconda parte di campionato, il Milan riuscirà a rimontare lo svantaggio in classifica, laureandosi Campione d’Italia nella partita di ritorno, con protagonista ancora Shevchenko.

Roma-Milan 2-1, 15 marzo 2008

Quattro anni dopo, Roma e Inter si danno battaglia per lo Scudetto, mentre il Milan, nonostante la Champions League vinta qualche mese prima, si ritrova a lottare per il quarto posto assieme alla Fiorentina. La gara viene sbloccata nella ripresa da un gran gol di Kakà, che rompe l’imbattibilità casalinga di Doni dopo quasi sette partite, ma tra il 78′ e l’81’ Giuly e Vucinic battono l’australiano Kalac per il 2-1 finale.

Roma-Milan 2-2, 11 gennaio 2009

Situazioni capovolte nella stagione successiva, con il Milan in lotta con Inter e Juventus per la vittoria finale e la Roma in zona Champions insieme alla Fiorentina e alla sorpresa Genoa. Prima del fischio d’inizio le telecamere indugiano sull’abbraccio tra Spalletti e Ancelotti, entrambi cercati dal Chelsea l’estate precedente. Sono Vucinic e Pato a decidere l’incontro: il montenegrino apre le marcature nel primo tempo, il brasiliano ribalta il punteggio con una doppietta in quattro minuti (48′ e 52′), ma al 71′ è ancora l’attaccante giallorosso ad andare in gol.

Roma-Milan 2-3, 29 ottobre 2011

Dopo due 0-0 consecutivi (il secondo dei quali regalò ai rossoneri lo Scudetto), la nuova Roma di Luis Enrique e il consolidato Milan di Massimilano Allegri si sfidano nell’anticipo della decima giornata. Il primo tempo di conclude sull’1-2, merito delle reti di Ibrahimovic, Burdisso e Nesta. Nella ripresa lo svedese sigla il 3-1, ma i capitolini non si arrendono e accorciano le distanze con Bojan Krkic al minuto 88: troppo tardi, però, per sperare nel pareggio.

Roma-Milan 4-2, 22 dicembre 2012

Stagione difficile per entrambe le formazioni, con i rossoneri che non andranno mai oltre la terza posizione e i giallorossi che concluderanno il loro annus horribilis al sesto posto, con la finale di Coppa Italia persa contro la Lazio. Il Roma-Milan di fine 2012 dà però delle indicazioni diverse, visto il 4-2 con cui si conclude la sfida. Gli uomini di Zeman passano con Burdisso, Osvaldo e Lamela (due volte); nel finale Pazzini e Bojan, nel frattempo passato al Milan, rendono meno amaro il passivo. Sarà questa l’ultima vittoria stagionale del boemo, che verrà esonerato quaranta giorni dopo. Allegri, al contrario, riuscirà a trovare la quadratura del cerchio, perdendo solo una volta nelle successive venti gare di campionato.

Paolo Gaetano Franzino

Nato a Roma nel 1993, laureato in Scienze della Comunicazione nel 2015. Scrivo di calcio internazionale su “Fox Sports”, di calcio regionale su “Il Calcio di Max” e di calcio in generale su “Parola al calcio”.