Faccia a faccia: Salah e De Bruyne, stelle di Liverpool e Manchester City

Da una parte Mohamed Salah, dall’altra Kevin De Bruyne. L’egiziano e il belga sono i rispettivi trascinatori di Liverpool e Manchester City, i club che domenica prossima, alle ore 17, daranno vita al big match della 23° giornata di Premier League.

Scartati entrambi dal Chelsea, i due hanno dimostrato il loro valore lontano da Londra, affermandosi prima in un campionato diverso da quello inglese e poi tornando Oltremanica da protagonisti. Storie parallele, quelle di Salah e De Bruyne, con il primo acquistato dai Blues proprio per rimpiazzare il fantasista ceduto al Wolfsburg. In Bundesliga il belga si è fatto conoscere e ammirare, per poi passare al Manchester City per 78 milioni; al Liverpool, invece, ne sono bastati 42 (più 8 di bonus) per convincere la Roma a privarsi di uno degli uomini chiave della formazione di Spalletti.

17 gol e 5 assist per ‘Momo’, 6 gol e 9 assist per Kevin, che all’andata mise lo zampino sulle prime due reti dei Citizens. A settembre il City si impose 5-0 in una gara viziata dall’espulsione di Mané, che costrinse Klopp a sostituire Salah a inizio ripresa. Centoventisette giorni dopo, i due club si ritrovano ad Anfield: gli uomini di Guardiola da primi in classifica, quelli di Klopp quarti, a -3 dal secondo posto, ma a diciotto punti di distanza dalla capolista.

Faccia a faccia: Salah vs De Bruyne

Le diciannove giornate successive al match giocato all’Etihad Stadium hanno mostrato pregi e difetti di Liverpool e Manchester City. Il reparto offensivo dei Reds, nonostante la partenza di Coutinho, rimane di alta qualità, viceversa la difesa non offre le stesse garanzie. Salah, dopo aver saltato per infortunio la gara contro il Burnley, tornerà a far parte dell’undici titolare, nel tridente con Firmino e Mané. Sarà della partita anche De Bruyne, che in questa stagione è finora sempre partito dal primo minuto. Guardiola non ha mai rinunciato al centrocampista, l’autentico faro del 4-3-3 del tecnico spagnolo. L’ex Wolfsburg, dopo un anno di adattamento alla nuova posizione, è forse la miglior mezzala offensiva del continente, nonostante un torneo nel quale calciatori con le sue caratteristiche hanno spesso faticato ad emergere.

Se l’exploit di Salah si può infatti spiegare, almeno in parte, con la differenza tattica tra le difese della Serie A e della Premier, quello di De Bruyne ha pochi precedenti nel suo genere, essendo il campionato inglese una competizione in cui a mettersi in mostra sono soprattutto i centrocampisti box-to-box come Dele Alli. Bravo Guardiola, quindi, che ha saputo insistere sulle qualità di un calciatore in precedenza messosi in luce dalla trequarti in su.

Il confronto tra Salah e De Bruyne

Mohamed Salah

Kevin De Bruyne

21

Presenze

22

17

Gol

6

un gol ogni 93′

Media gol

un gol ogni 313′

5

Assist

9

8

Opportunità create

17

73%

Precisione passaggi

79%

65%

Dribbling riusciti

77%

Paolo Gaetano Franzino

Nato a Roma nel 1993, laureato in Scienze della Comunicazione nel 2015. Scrivo di calcio internazionale su “Fox Sports”, di calcio regionale su “Il Calcio di Max” e di calcio in generale su “Parola al calcio”.