Serie A: Top e Flop della 26° giornata

Giornata numero 26 della Serie A. Il Napoli batte il Cagliari e approfitta del rinvio di Juventus-Atalanta per tentare la fuga, la Lazio si riappropria del terzo posto mentre il Milan torna a sperare nella qualificazione in Champions League. Si rialza l’Inter, sprofonda la Roma. Nelle zone basse, la Spal vince a Crotone e il Verona resta in scia superando il Torino.

Serie A, 26° giornata: i top…

Lo show del Napoli – 0-5 al Cagliari e +4 virtuale sulla Juventus. La goleada ai sardi porta la firma dei fantastici quattro (Callejon, Mertens, Insigne e Hamsik) e della sorpresa Mario Rui, ma in generale è tutta la squadra a funzionare a meraviglia.

Ciro Immobile, Sergej Milinkovic-Savic e Felipe Anderson – La Lazio ne fa tre al Sassuolo riconquistando quel terzo posto che le era sfuggito nelle settimane precedenti. La vittoria in Emilia è siglata dal calcio di rigore dell’attaccante, dalla doppietta del serbo e da una prestazione straordinaria del trequartista brasiliano.

Ranocchia&Skriniar – Coloro che avevano regalato il successo al Genoa, si riscattano con un gol a testa nella vittoria interista contro il Benevento.

Cutrone&Calabria – Il Milan vola nel segno di Gattuso, ma anche grazie a Patrick Cutrone e Davide Calabria, entrambi in rete nello 0-2 contro la Roma. Un classe ’98 e un classe ’96: tra i giovani rossoneri non c’è solo Donnarumma.

Duvan Zapata – La Sampdoria fatica con l’Udinese ma riesce a portare a casa i tre punti anche grazie a un super gol del colombiano, che parte dalla propria metà campo, mette il turbo e supera Bizzarri con un pallonetto delizioso.

Cristiano Biraghi – Il primo gol con la Fiorentina è decisivo nel successo contro il Chievo. Importante e di ottima fattura: un bolide che non lascia scampo a Sorrentino.

Mattia Destro – Si risveglia contro il Genoa realizzando la rete dell’1-0 e l’assist a Falletti per il 2-0 finale.

Mirco Antenucci, Alberto Paloschi e Manuel Lazzari – Finalmente Semplici torna a schierare le due punte e i risultati si vedono. Vanno in gol sia Antenucci che Paloschi, e Lazzari, anche se non segna, si conferma fondamentale sulla fascia destra.

Ante Budimir – Non basta la sua doppietta, la Spal si impone 3-2 e il Crotone ora trema.

Mattia Valoti – Due gol, la prima doppietta in Serie A. Il Verona torna a credere alla salvezza grazie al sorprendente centrocampista, che da solo decide la gara col Torino.

… e i flop

Kostas Manolas, Radja Nainggolan e Patrik SchickLa Roma va ko contro il Milan, a deludere sono anche quelle che fino a poco tempo fa erano delle certezze. Manolas e Nainggolan sono irriconoscibili, Schick non è ancora tornato quello dello scorso campionato.

Gli arbitri Pairetto e Manganiello – I peggiori fischietti dell’ultima giornata. Il primo non vede due falli “da arancione” di Gagliardini in Inter-Benevento, il secondo concede un rigore alla Lazio per un tocco di mano dubbio di Peluso.

Il Torino – Con Mazzarri la storia sembrava essere cambiata, e invece il Toro, dopo la sconfitta nel derby, ha perso anche con il Verona.

L’Udinese – Oddo non sa più vincere: cinque successi consecutivi, poi una sola vittoria nelle ultime otto partite e tre sconfitte di fila. Anche se con la Sampdoria avrebbe meritato di più.

Domenico Berardi – Sempre più irriconoscibile, si fa espellere per un brutto, quanto inutile, fallo su Radu. Ci risiamo.

Il Cagliari – Un anno fa Diego Lopez aveva fermato il Napoli al San Paolo, ma stavolta il miracolo non riesce e ne prende addirittura cinque.

CLICCA QUI PER I RISULTATI DELLA 26° GIORNATA E LA CLASSIFICA DELLA SERIE A

Paolo Gaetano Franzino

Nato a Roma nel 1993, laureato in Scienze della Comunicazione nel 2015. Scrivo di calcio internazionale su “Fox Sports”, di calcio regionale su “Il Calcio di Max” e di calcio in generale su “Parola al calcio”.